Via Redipuglia, 3, Lecce, 73100
0832 300508
segreteria@opilecce.it

Avviso di mobilità indetto dall’OPI di Lecce per N.1 posto di Assistente Amministrativo.

Alleghiamo Bando con Moduli di Iscrizione:

Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

AVVISO MOBILITA’ VOLONTARIA OPI LECCE
Il Consiglio Direttivo dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche della Provincia di Lecce (di seguito OPI
Lecce)
• Considerato che ai sensi dell’art. 30, comma 2 bis, D. Lgs. n 165/2001, la procedura di mobilità
volontaria è preventiva ed obbligatoria in relazione all’espletamento della procedura concorsuale per
il reclutamento di nuovo personale,
• Vista la propria deliberazione n. 120 del 12.12.2020 con la quale si dispone di ricorrere ad una nuova
assunzione,
• Tenuto conto dell’art. 34-bis del D. Lgs. n. 165 del 2001, che prevede che “Le amministrazioni pubbliche
di cui all’articolo 1, comma 2, con esclusione delle amministrazioni previste dall’articolo 3, comma 1,
ivi compreso il Corpo nazionale dei vigili del fuoco, prima di avviare le procedure di assunzione di
personale, sono tenute a comunicare ai soggetti di cui all’articolo 34, commi 2 e 3, l’area, il livello e la
sede di destinazione per i quali si intende bandire il concorso nonché, se necessario, le funzioni e le
eventuali specifiche idoneità richieste”, e inoltrate le relative comunicazioni,


RENDE NOTO
che è indetta, ai sensi del suddetto art. 30, D. Lgs n. 165/2001, una procedura selettiva di mobilità volontaria
per la copertura, a tempo indeterminato, di:
n. 1 posto di Assistente amministrativo, Area funzionale B, CCNL Enti Pubblici non economici, da assegnare
a OPI Lecce – Sede di Lecce, via Redipuglia n. 3 – 73100.
Art. 1 – Posti da ricoprire
Ai sensi della declaratoria, di cui al vigente CCNL Enti Pubblici Non Economici, appartengono all’Area B “i
lavoratori strutturalmente inseriti nel processo produttivo e nei sistemi di erogazione dei servizi, e che ne
svolgono fasi e/o fasce di attività, nell’ambito di direttive di massima e di procedure predeterminate, anche
attraverso la gestione di strumentazioni tecnologiche. Tale personale è chiamato a valutare nel merito i casi
concreti e ad interpretare le istruzioni operative. Risponde inoltre dei risultati nel proprio contesto di lavoro”.
Conoscenze del dipendente dell’Area B:
• conoscenze del contesto di riferimento interno ed esterno, dell’ente e della sua organizzazione, dei
prodotti/servizi e dei relativi sistemi di erogazione, delle normative interne ed esterne concernenti
l’attività dell’ente, dei vincoli da rispettare e delle attività;
• conoscenze tecniche, metodologiche e/o specialistiche ovvero riferite al contesto socio-tecnico;
• conoscenze professionali, riferite al processo o ai processi di pertinenza e all’informatica applicata;
• conoscenze ed esperienze adeguate alle esigenze di governo delle procedure che caratterizzano il
processo produttivo, in sintonia con il complesso dell’ambiente operativo.
Capacità del dipendente dell’Area B:15878 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia – n. 32 del 4-3-2021
• capacità di presidiare fasi e/o fasce di attività del processo, sia in ruoli di front-office, sia di back-office,
attraverso l’utilizzo di tecniche e metodi di lavoro mediamente complessi, ivi comprese tecnologie
informatiche e telematiche specifiche, applicate al proprio contesto di lavoro;
• capacità di operare per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, attraverso un apporto
qualitativamente differenziato, orientando il contributo professionale ai risultati complessivi del
gruppo, ed alla soddisfazione degli utenti;
• capacità di risolvere problemi di media complessità, con varietà di soluzioni possibili;
• capacità di gestire relazioni di media complessità, ivi comprese quelle dirette con l’utenza.
Art. 2 – Requisiti per l’ammissione
Per l’ammissione all’Avviso sono prescritti i seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’UE;
b) possesso di un diploma di istruzione secondaria (diploma di maturità);
c) assenza di procedimenti disciplinari, condanne penali e procedimenti penali in corso;
d) essere dipendente a tempo indeterminato di un Ente Pubblico non economico, categoria B (CCNL Enti
Pubblici non economici), ovvero essere dipendente a tempo indeterminato nel corrispondente profilo
professionale e categoria (inquadramento/qualifica) oggetto del presente Avviso;
e) aver superato, con esito favorevole, il periodo di prova nel profilo professionale di cui sopra;
f) possesso di nulla osta dell’Ente di appartenenza al trasferimento attraverso l’istituto della mobilità;
g) essere fisicamente idoneo alla mansione, tenendo comunque conto della disabilità del/della
candidato/a;
La presente selezione garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, come previsto
dalla Legge 10/04/1991, n. 125.
Art. 3 – Conoscenze e capacità richieste ai/alle potenziali candidati/e
a) buona conoscenza della lingua italiana, con proprietà di lessico e capacità di adeguamento ai registri
richiesti dalle varie circostanze;
b) conoscenza della natura di OPI Lecce, della sua organizzazione e della normativa che ne regola
l’attività;
c) conoscenze in materia di procedimenti di acquisizione di beni e servizi da parte delle P.A.;
d) conoscenze in materia di contabilità degli enti pubblici non economici;
e) conoscenze in materia di diritto amministrativo pubblico;
f) conoscenza in materia di normativa sulla privacy;
g) conoscenza in materia di normativa su anticorruzione e trasparenza;
h) conoscenza in materia di normativa su pari opportunità e azioni positive;
i) conoscenza in materia di normativa sulla sicurezza nel luogo di lavoro;
j) conoscenza in materia di normativa sulla Formazione Continua in Medicina (ECM);
k) conoscenza informatica (conoscenza e utilizzo dei sistemi operativi Microsoft Windows; conoscenze
informatiche dei pacchetti Microsoft Office; conoscenza e utilizzo della posta elettronica, capacità di
fruizione di internet);
l) conoscenza lingua inglese (parlata e scritta).
I requisiti, nonché le suddette condizioni, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito
dal presente Avviso per la presentazione delle domande, oltre che all’atto del trasferimento.
Art.4. – Domanda
La domanda può essere presentata utilizzando l’allegato modulo appositamente predisposto. Comunque sia,
in essa è necessario dichiarare, sotto la propria responsabilità:
a) cognome e nome, data, luogo di nascita, codice fiscale, residenza, telefono, mail ordinaria e PEC;
b) la cittadinanza; Bollettino Ufficiale della Regione Puglia – n. 32 del 4-3-2021 15879
c) il possesso del titolo di studio di cui alla lettera b) della lista dei requisiti per l’ammissione;
d) l’azienda/amministrazione di appartenenza;
e) la posizione funzionale ricoperta e l’avvenuto superamento del periodo di prova;
f) la struttura organizzativa dell’ente di appartenenza presso il quale presta servizio;
g) gli eventuali incarichi conferiti dall’ente di appartenenza, sulla base della propria organizzazione, di
cui si è titolare al momento della presentazione della domanda;
h) il riepilogo delle assenze, a vario titolo, negli ultimi tre anni (escluse le ferie, i permessi brevi e la
malattia);
i) l’ammontare delle ferie residue alla data di presentazione della domanda;
j) la consistenza numerica delle assenze per malattia negli ultimi tre anni;
k) l’eventuale godimento di benefici ex art. 33, L. n. 104/1992;
l) l’eventuale godimento di benefici ex art. 79, D. Lgs. n. 267/2000 (componenti dei consigli comunali,
provinciali, metropolitani, circoscrizionali, delle comunità montane, ecc.);
m) l’eventuale collocamento in distacco sindacale a tempo pieno o parziale;
n) di avere/non avere delle limitazioni allo svolgimento delle mansioni connesse alle funzioni di
appartenenza, specificando, in caso positivo, di che trattasi;
o) il possesso dell’idoneità fisica al servizio;
p) di avere/non avere procedimenti penali e/o disciplinari già definiti e/o in corso specificando, in caso
positivo, di che trattasi (per la parte riguardante i procedimenti penali, è possibile allegare anche il
casellario giudiziale);
q) eventuale contenzioso in atto inerente i provvedimenti di inquadramento, specificando di che trattasi.
Nella domanda vanno inoltre indicati (non autocertificati):
a) le conoscenze possedute, tra quelle elencate all’articolo 3 del presente Avviso, e/o ulteriori competenze
ritenute utili alla posizione da ricoprire presso OPI Lecce;
b) il consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del Regolamento Ue 2016/679, ai fini della
gestione della procedura di mobilità e degli adempimenti conseguenti;
c) l’impegno al rispetto dell’art. 53 D. Lgs. 165/2001;
d) l’impegno al rispetto di quanto previsto nel Decreto Del Presidente Della Repubblica 16 aprile 2013,
n. 62 “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell’articolo
54 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165” e ai regolamenti interni di OPI Lecce inerenti la
suddetta materia.
Art. 5 – Documentazione da allegare alla domanda
Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:
a) curriculum formativo e professionale, dal quale si evinca la specifica esperienza posseduta, nonché le
attività di formazione/aggiornamento; il curriculum formativo e professionale. Il curriculum va datato
e firmato, pena l’esclusione dalla partecipazione al presente Avviso.
b) certificato di servizio aggiornato, dal quale risulti lo stato di dipendente con rapporto di lavoro
subordinato a tempo indeterminato, il superamento del periodo di prova, la carriera, il trattamento
economico in godimento e l’eventuale svolgimento della prestazione lavorativa a tempo parziale. Il
certificato deve essere presentato in originale o in copia legale, o autenticata ai sensi di legge, oppure
può essere autocertificato contestualmente all’istanza, secondo lo schema esemplificativo di cui
all’allegato A;
c) nulla osta dell’Ente di appartenenza al trasferimento attraverso l’istituto della mobilità;
d) certificato di idoneità fisica rilasciato dal medico competente dell’azienda di appartenenza, con
indicazione di eventuali prescrizioni in atto o pregresse;
e) copia di un documento di identità (entrambe le facciate) in corso di validità.
f) liberatoria per l’utilizzo, da parte di OPI Lecce, dei dati personali del/della candidato/a, ai fini della
procedura oggetto del presente avviso e ai sensi del Regolamento Ue 2016/679. La liberatoria va 15880 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia – n. 32 del 4-3-2021
datata e firmata, pena l’esclusione dalla partecipazione al presente Avviso;
g) eventuale casellario giudiziale.
Saranno prese in considerazione esclusivamente le istanze debitamente datate e sottoscritte, e corredate di
tutta la documentazione sopra elencata.
Ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, l’Amministrazione procederà a idonei controlli sulla veridicità
delle dichiarazioni sostitutive eventualmente rese.
Ferme restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del citato D.P.R. 445/2000, qualora emerga la non
veridicità delle dichiarazioni rese dal/dalla candidato/a, lo/a stesso/a decade dai benefici eventualmente
conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere.
Art. 6 – Presentazione della domanda
La domanda di ammissione, a pena di esclusione, deve pervenire agli uffici di OPI Lecce entro e non oltre le
ore 23:59 del trentesimo giorno dalla data di pubblicazione del presente avviso di mobilità sulla Gazzetta
Ufficiale (termine perentorio); l’invio della suddetta e dei relativi allegati deve essere effettuato unicamente
all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC): opilecce@pec.ordineinfermierilecce.it, con provenienza
da indirizzo PEC personale, con oggetto (tassativo) “Domanda partecipazione avviso di mobilità indetto
da OPI Lecce”. Non saranno considerati validi gli invii da e verso caselle di posta elettronica ordinaria, né
quelli che non riportano il suddetto oggetto. Al messaggio dovranno essere allegati tutti i documenti elencati
all’art. 5 del presente Avviso, nonché ogni altra documentazione che il candidato ritenga opportuno inviare.
Tutti i documenti dovranno essere tassativamente, inoltrati esclusivamente come scansioni in formato
pdf, effettuate direttamente dai documenti cartacei originali (non si accettano fotografie e/o immagini, né
trasformazioni delle suddette in file pdf).
L’invio, come sopra descritto, sostituisce a tutti gli effetti quello cartaceo tradizionale per raccomandata, ed
equivale automaticamente ad elezione di domicilio informatico ufficiale, per eventuali future comunicazioni
da parte di OPI Lecce nei confronti del/della candidato/a. In ogni caso, si invitano i/le candidati/e a verificare
nella propria casella di posta elettronica certificata la ricezione della notifica di effettiva avvenuta consegna
della PEC.
Per la validità della partecipazione all’avviso di mobilità fanno fede la data e l’orario di arrivo della domanda
presso la casella PEC di OPI Lecce, e non la data di invio. È esclusa ogni altra forma di presentazione o
trasmissione della documentazione.
Il termine fissato per la presentazione della domanda e dei documenti è perentorio e, pertanto, l’eventuale
riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto. OPI Lecce declina ogni responsabilità in merito a
quanto inviato e a quanto, eventualmente, mancante: sta ai/alle candidati/e ricontrollare, prima dell’inoltro
della documentazione, che tutto sia presente e correttamente compilato, datato e firmato. OPI Lecce non
provvederà a verifiche del materiale pervenuto prima della chiusura dei termini dell’avviso, né al sollecito di
eventuali correzioni e/o aggiunte di documenti mancanti e/o con errori/carenze.
Si precisa che non saranno prese in considerazione domande di trasferimento presentate al di fuori della
presente procedura di mobilità.
L’Amministrazione non si assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da
inesatte indicazioni del recapito telematico da parte del/della concorrente, oppure da mancata o tardiva
segnalazione di modifica del suddetto, né per eventuali disguidi telematici o, comunque, imputabili a terzi, a
caso fortuito o di forza maggiore.
Art. 7 – Modalità di selezione
L’Amministrazione provvederà a verificare la sussistenza dei requisiti richiesti per l’ammissione al presente
Avviso.
L’esclusione dalla procedura di mobilità sarà notificata agli interessati a mezzo PEC.
Non saranno prese in considerazione le domande di partecipazione di coloro che:
a) non sono in possesso del titolo di studio richiesto dal presente Avviso; Bollettino Ufficiale della Regione Puglia – n. 32 del 4-3-2021 15881
b) appartengono a profilo professionale e/o categoria diversa da quella del posto oggetto di mobilità. Ai
fini della valutazione di ammissibilità delle domande di mobilità intercompartimentale sarà utilizzato
il DPCM 26.06.2015 contenente le tabelle di equiparazione di cui all’art. 29-bis del D. Lgs. n. 165/01;
c) non sono dipendenti a tempo indeterminato;
d) non hanno superato positivamente il periodo di prova o non hanno ancora terminato il suddetto;
e) non sono in possesso del nulla osta alla mobilità rilasciato dall’Amministrazione di appartenenza;
f) hanno procedimenti disciplinari in corso;
g) hanno subito condanne penali o provvedimenti disciplinari superiori al rimprovero verbale nell’ultimo
triennio antecedente alla data di scadenza dell’Avviso di mobilità;
h) sono stati dichiarati dal Collegio Medico delle ASL competenti o dal Medico competente aziendale,
fisicamente “non idonei”;
i) non hanno firmato e datato la domanda e/o il curriculum formativo e professionale;
j) hanno presentato domanda auto redatta, non utilizzando il modulo allegato al presente avviso, e non
hanno riportato in essa i necessari estremi di legge e/o tutte le dichiarazioni richieste nell’allegato A
al presente avviso;
k) hanno presentato domanda utilizzando l’allegato A del presente avviso, ma la suddetta risulta
composta di un numero di pagine differente dalle 5 previste, o mancante di qualche sua parte, o con
aggiunte e/o modifiche non contemplate;
l) non hanno allegato alla domanda la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità,
o hanno allegato la copia di una sola facciata;
m) non hanno allegato alla domanda il nulla osta alla mobilità rilasciato dall’Amministrazione di
appartenenza;
n) non hanno allegato alla domanda il certificato di servizio aggiornato, dal quale risulti lo stato di
dipendente con rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, il superamento del periodo di
prova, la carriera, il trattamento economico in godimento e l’eventuale svolgimento della prestazione
lavorativa a tempo parziale, qualora i suddetti dati non siano stati autocertificati nella domanda;
o) non hanno allegato alla domanda il certificato di idoneità fisica rilasciato dal medico competente
dell’azienda di appartenenza, con indicazione di eventuali prescrizioni in atto o pregresse;
p) non hanno allegato alla domanda la liberatoria, debitamente datata e firmata, per l’utilizzo, da parte
di OPI Lecce, dei dati personali del/della candidato/a: anche la mancata datazione e firma della
liberatoria eventualmente allegata danno luogo all’esclusione dalla partecipazione al presente avviso;
q) hanno presentato la domanda al di fuori dei termini stabiliti dall’Avviso e/o con modalità non
contemplate dallo stesso.
La valutazione comparativa dei/delle candidati/e viene effettuata dal Presidente di OPI Lecce, Dott. Marcello
Antonazzo, o da altro/a addetto/a suo/a delegato/a; OPI Lecce si riserva la facoltà di nominare anche un
esperto, del quale avvalersi come supporto per stabilire l’aggiudicazione oggetto del presente avviso. Il
giudizio dei/delle candidati/e avviene mediante il vaglio della domanda, del curriculum, della documentazione
allegata all’istanza di partecipazione al presente avviso, e con lo svolgimento di un colloquio.
In particolare, dovranno essere approfonditi e comparati i seguenti requisiti ed elementi:
• pregressa esperienza professionale coerente con il posto da ricoprire;
• conoscenza della lingua italiana a un buon livello, conoscenza dei procedimenti di gestione dell’Albo
professionale, comprensivi di iscrizioni, cancellazioni e trasferimenti, gestione della contabilità
ordinaria, procedure di acquisizione per le Pubbliche Amministrazioni, conoscenza del Mercato
elettronico per le Pubbliche Amministrazioni, conoscenza procedure di fatturazione elettronica,
conoscenza delle normative che regolano la formazione ECM, conoscenze delle procedure di
accreditamento dei corsi di formazione ECM, conoscenze della normativa su anticorruzione e
trasparenza delle Pubbliche Amministrazione, conoscenze della normativa sulla sicurezza dei luoghi
di lavoro, conoscenza della normativa su azioni positive e pari opportunità, gestione archivi; 15882 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia – n. 32 del 4-3-2021
• titoli accademici, abilitazioni, attività di formazione maturata, coerenti con il posto da occupare e la
funzione da svolgere;
• motivazione professionale e personale.
In sede di formulazione del giudizio complessivo, la Commissione terrà, altresì, conto dei seguenti elementi
di valutazione:
• assenze per malattia nei 3 anni precedenti la data di scadenza dell’Avviso;
• sanzioni disciplinari e/o condanne penali subite nei 3 anni precedenti la data di scadenza dell’Avviso
(e, in seconda istanza, anche precedentemente);
• idoneità psicofisica alla mansione.
A parità di valutazione complessiva tra due o più concorrenti, possono essere considerati quali titoli
preferenziali per la scelta del/della candidato/a eventuali particolari situazioni personali o familiari,
debitamente documentate.
La data e la sede in cui si svolgerà il colloquio saranno notificate ai/alle candidati/e mediante comunicazione
via PEC, con un preavviso di almeno dieci giorni.
I/le candidati/e che non si presenteranno a sostenere il colloquio nei giorni, negli orari e nelle sedi stabilite,
saranno dichiarati/e esclusi/e dalla presente procedura di mobilità, qualunque sia la causa dell’assenza, anche
se non dipendente dalla volontà dei/delle singoli/e.
Il giorno del colloquio è necessario presentarsi muniti/e di documento di riconoscimento in originale, in corso
di validità, per poter dare luogo alle procedure di identificazione dei/delle candidati/e.
Art. 8 – Trasferimento
L’eventuale approvazione del trasferimento del/della candidato/a selezionato/a viene ufficializzata mediante
deliberazione di assenso all’assunzione da parte di OPI Lecce, e di consenso al trasferimento in uscita da parte
dell’Ente di appartenenza, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia.
Il/la candidato/a, assunto/a a seguito della presente procedura di mobilità, è tenuto/a, prima della stipulazione
del contratto individuale di lavoro, a produrre i documenti comprovanti il possesso dei requisiti richiesti dal
presente avviso nonché dei titoli prescritti per il profilo professionale ricoperto, fatte salve le disposizioni
vigenti in tema di dichiarazioni sostitutive.
La data di inizio del rapporto di lavoro, nonché la sede di prima destinazione dell’attività lavorativa sono
indicati nel contratto individuale di lavoro.
È, in ogni modo, condizione risolutiva del contratto di lavoro, senza obbligo di preavviso, l’intervenuto
annullamento della presente procedura di mobilità che ne costituisce il presupposto, nonché l’aver ottenuto
il trasferimento, da parte del/della candidato/a, mediante presentazione di documenti/autocertificazioni
falsi/e e/o viziati/e da invalidità non sanabile.
L’amministrazione si riserva la possibilità di non procedere all’attivazione della mobilità, qualora dagli esiti
della presente procedura non emerga un profilo considerato rispondente a quello ricercato dall’Ente.
Art. 9 – Trattamento dei dati personali
Ai sensi del Regolamento Ue 2016/679 “Regolamento generale sulla protezione dei dati”, il trattamento e la
conservazione dei dati contenuti nelle domande e nella documentazione allegata alle suddette, finalizzato
alla gestione della procedura selettiva e alla successiva eventuale instaurazione e gestione del rapporto di
lavoro, avverranno sia mediante l’utilizzo del cartaceo, sia attraverso sistemi informatici. Il conferimento dei
dati è obbligatorio, ai fini dello svolgimento delle procedure di acquisizione del personale mediante mobilità.
La comunicazione dei dati ad altri soggetti pubblici ed ai privati verrà effettuata, in esecuzione di obblighi
di legge, di regolamento e per lo svolgimento delle funzioni istituzionali, ai sensi di quanto previsto dal
Regolamento Ue 2016/679.
All’interessato/a spettano i diritti di cui agli artt. 15, 16, 17 e 18 del citato Regolamento, tra i quali, in
particolare, il diritto di accesso ai dati che lo/la riguardano, il diritto di rettificare, aggiornare, completare o
cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al Bollettino Ufficiale della Regione Puglia – n. 32 del 4-3-2021 15883
loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti di OPI Lecce, titolare
del trattamento.
Art. 10 – Disposizioni finali
Con la partecipazione alla procedura, i/le concorrenti accettano, senza riserva, tutte le prescrizioni e
precisazioni del presente Avviso, nonché quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed
economico del personale di OPI Lecce.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, sospendere o revocare il presente Avviso, o parte di esso,
nonché di riaprirne i termini di scadenza, qualora ne rilevasse la necessità o l’opportunità, per ragioni di
pubblico interesse.
Il presente Avviso ed il relativo modulo di domanda sono disponibili presso la Segreteria di OPI Lecce
– (Tel. 0832.300508 – mail: segreteria@opilecce.it Orari di apertura al pubblico: lunedì al venerdì
dalle 9:00 alle 12:30, mercoledì e venerdì dalle 16:00 alle 18:30), nonché sul sito istituzionale dell’Ente
(https://www.opilecce.it)

Questo sito web utilizza Cookies. Per continuare a navigare devi accettare le nostre Cookie e Privacy Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: